Diagnostica della sindrome dell’apnea notturna

La sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno è una malattia pericolosa che si manifesta principalmente nel russare notturno e nell’arresto respiratorio intermittente durante il sonno. Il pericolo della malattia sta nel fatto che influisce negativamente su tutti i sistemi e organi, accelera lo sviluppo di malattie cardiovascolari e di altro tipo, minaccia un alto rischio di infarto, ictus e morte improvvisa.

Il meccanismo alla base del russare e dell’apnea notturna e le cause dei loro effetti negativi sulla salute sono illustrati nel video qui sotto.

La diagnosi di apnea ostruttiva del sonno viene effettuata sulla base dei dati ottenuti con un complesso esame dei pazienti. Per determinare la sindrome dell’arresto respiratorio durante il sonno, è importante un’accurata anamnesi, con un’enfasi sui suoi sintomi e sulle malattie concomitanti che aumentano la probabilità di sviluppare la malattia. Occorre chiarire la presenza di russamento nel paziente, la sua intensità, la presenza di episodi di apnea notturna e le recenti variazioni del peso corporeo.

Nella diagnosi dell’apnea notturna, un esame degli organi ENT può fornire una grande quantità di informazioni utili. Permette di identificare difetti anatomici a tutti i livelli del tratto respiratorio superiore (curvatura del setto nasale, polipi, proliferazione della mucosa della faringe e del naso,
tonsille palatine ipertrofiche, ugola allungata e ipotonica), nonché valutare il loro “contributo” alla formazione dell’ostruzione delle vie aeree superiori.

In presenza di diversi sintomi di apnea notturna, ai pazienti viene assegnata la diagnostica strumentale, i cui metodi includono:

  • pulsossimetria notturna;
  • monitoraggio cardiorespiratorio;
  • studio polisonnografico.
  • Il metodo più efficace per diagnosticare la sindrome da apnea ostruttiva del sonno è la polisonnografia stazionaria, in cui vengono registrati i seguenti parametri funzionali:
  • russare;
  • elettrocardiogramma;
  • elettroencefalogramma;
  • elettrooculogramma (movimenti oculari);
  • movimenti degli arti inferiori;
  • elettromiogramma (tono muscolare del mento);
  • flusso d’aria nasale-orale;
  • posizione del corpo;
  • movimenti respiratori del torace e della parete addominale;
  • il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue.

La diagnosi tempestiva e professionale dell’apnea notturna consente di identificare tutte le cause della malattia, nonché di scegliere il giusto metodo di trattamento. Sfortunatamente, non tutte le istituzioni mediche dispongono di moderne apparecchiature diagnostiche, quindi si consiglia di scegliere attentamente un’istituzione medica per l’esame.

Uno dei migliori oggi è il Centro di medicina del sonno con sede nella clinica di riabilitazione a Khamovniki, che dispone delle attrezzature necessarie e di specialisti con una vasta esperienza nel trattamento di vari disturbi del sonno.

Attualmente, l’attrezzatura del Centro di medicina del sonno sulla base della Clinica di riabilitazione a Khamovniki dispone di dispositivi CPAP avanzati Prisma Line della nuova linea di Weinmann – Loewenstein (Germania). Il loro utilizzo consente il trattamento più efficace e confortevole dell’intero spettro dei disturbi respiratori nei pazienti.

Il nostro paziente con apnea ostruttiva del sonno parla di come gli è stata diagnosticata.

Leggi altri utili articoli correlati:

  • Cos’è la sindrome da apnea, come sospettarla e riconoscerla
  • Trattamento efficace per l’apnea notturna presso il Centro di Medicina del Sonno
  • La terapia CPAP è il modo migliore per trattare la sindrome da apnea
  • Fai il test dell’apnea ostruttiva nel sonno!
  • Uso di apparecchiature per terapia CPAP e BIPAP non registrate in Russia: crimine e punizione

Leave a Comment

en_USEnglish
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock